Consorzio l'Arcolaio

consorzio
l'arcolaio
progetti di accoglienza
e servizi per il disagio adulto

Il Consorzio L’Arcolaio ha una esperienza consolidata nell’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati e nei servizi dedicati al disagio adulto. 

Dal 2010 lavora puntando sull’inclusione, l’accompagnamento all’autonomia e il contrasto all’emarginazione. L’Arcolaio è nato e cresce su una visione comune.

Laboratorio_Sartoria_fotoArca

Progetti, laboratori, idee che si trasformano in realtà. Una selezione di azioni del Consorzio, realizzate in rete con i territori.

Da vent'anni ci occupiamo di accoglienza, integrazione e servizi a supporto delle persone in stato di marginalità ed esclusione sociale

Accoglienza migranti

Ogni percorso è condiviso con le persone accolte, l'obiettivo è la loro autonomia.

Servizi disagio adulto

Le relazioni tra le persone aiutano a superare la marginalità.

Arca di Noè vuole rendere ogni individuo protagonista di una crescita collettiva, promuovendo un cambiamento culturale e sociale con risposte concrete ai bisogni del territorio.

Nasce nel 2001 con l’intento di attivare percorsi di inclusione sociale per categorie a rischio di emarginazione o svantaggio, agendo con un approccio multisettoriale e avvalendosi di un team di operatori professionisti. Opera nell’inserimento lavorativo di persone disabili, accoglienza e integrazione di richiedenti asilo e rifugiati, risparmio energetico ed energie rinnovabili. Offre servizi di qualità nell’ambito di orientamento e ricerca attiva del lavoro, assistenza legale, supporto psicologico e insegnamento della lingua italiana.
Per saperne di più www.arcacoop.com

La Piccola Carovana è una cooperativa sociale B + A, nata nel maggio del 2003 a Sammartini (Bo), piccolo centro della campagna Bolognese. L’idea dei 15 giovani soci fondatori, era quella di trasformare in lavoro le tante esperienze vissute fino ad allora a contatto con varie situazioni di emarginazione e disagio sociale. Progetti educativi, inclusione sociale e inserimento lavorativo di categorie vulnerabili rappresentano il cosa facciamo. Il nostro nome e il nostro logo raccontano il come. In carovana, a passo lento ma incessante, dove chi è avanti detta un passo sostenibile per tutti, mentre chi è dietro serra le file, incoraggia e non lascia che nessuno perda il contatto. Per saperne di più www.lapiccolacarovana.net

Open Group è un’impresa sociale di nuova generazione che coniuga cultura e inclusione, fragilità e empowerment, innovazione e comunicazione. Vuole creare nuove relazioni tra gli ambiti in cui opera: cultura, educazione e welfare.
E’ un laboratorio di contaminazione e trasversalità, dove si incontrano e lavorano insieme professionalità diverse. Declina la sua attività come piattaforma aggregativa per l’erogazione di servizi alle comunità, alle persone, alle imprese.
Undici le sue unità operative, tra cui quelle dedicate ad accoglienza e integrazione di migranti e persone con fragilità, ad housing sociale e transizione abitativa. 
Per saperne di più www.opengroup.eu

Piazza Grande a Bologna è quel posto dove non ci sono i poveri, e se ci sono vengono visti e insieme ai cittadini “con dimora” si inventano qualcosa da fare per stare tutti meglio. Piazza Grande è anche una cooperativa che crede che non c’è elemosina o legge che può sconfiggere la povertà senza la relazione tra persone, che ciascuno a modo suo ha bisogno di carezze ed è la vicinanza che ci permette di non sentirci soli, di credere in noi, stare al sicuro o divertirci. Da quando siamo nate, nel 1993, non siamo state ferme un attimo. Abbiamo inventato il primo giornale di strada in Italia, il servizio mobile… Oggi abbiamo un grande progetto di Housing First, gestiamo laboratori di comunità, accoglienza per richiedenti asilo, mediazione di vicinato, inserimenti lavorativi e pratichiamo molto problem solving creativo. Per saperne di più www.piazzagrande.it

Società Dolce tiene le persone per mano e le accompagna nei momenti più importanti e delicati della loro esistenza. Dai bambini ai disabili, dagli anziani ai minori, passando per i servizi sanitari e il disagio sociale, sono tanti i mondi di cui si prende cura, dal 1988. L’obiettivo era ed è impegnarsi per contribuire a creare una società più dolce, dove tutti possono trovare l’aiuto necessario. A questo si somma la possibilità di dare lavoro a professionisti che condividono il medesimo obiettivo e che si siano formati per conseguirlo in modo impeccabile. Al centro del nostro sistema c’è per definizione la persona, con la quale vogliamo avviare un dialogo continuo e costruttivo da sviluppare nelle varie tappe del percorso per capirne le esigenze. Nell’ambito della “fragilità” siamo impegnati a immaginare, sperimentare ed innovare da decenni in servizi e progetti per adulti e minori. Per saperne di più www.societadolce.it
eventi
"Quello che resta", un videoracconto partecipativo
"Quello che resta", un videoracconto partecipativo

Cos’è la memoria? Dove si trova? Lunedì 2 settembre alle…

Il Consorzio l’Arcolaio risponde al Ministro dell’Interno
Il Consorzio l’Arcolaio risponde al Ministro dell’Interno

Vogliamo prontamente rispondere alle parole del Ministro dell’Interno, cominciando da…

Hub di via Mattei, decine le persone ricollocate
Hub di via Mattei, decine le persone ricollocate

Solo alle 5 del mattino di martedì 11 giugno si…

Respinte le proposte del Consorzio sull’hub di via Mattei
Respinte le proposte del Consorzio sull’hub di via Mattei

Il Consorzio l’Arcolaio, con i suoi operatori, sta assicurando fino…