Imparando a far la pizza e la sfoglia

Imparando a far la pizza e la sfoglia

Il Consorzio l’Arcolaio offre ai richiedenti asilo e protezione internazionale accolti nelle sue strutture di accoglienza Siproimi la possibilità di partecipare a due laboratori paralleli di pizza e sfoglia, organizzati dalla cooperativa bolognese “Idee in movimento” nei mesi di novembre e dicembre.
L’obiettivo del corso è facilitare l’integrazione di persone provenienti da contesti differenti e, al contempo, trasmettere alcune conoscenze teoriche essenziali sulla cucina della nostra città e del nostro paese.

Oltre alle figure professionali del pizzaiolo e della sfoglina e a quella dell’educatore, elemento di raccordo tra insegnante e alunni, ogni corso prevede la partecipazione anche di studenti universitari.
Per questa edizione, i laboratori di pizza sono suddivisi in due livelli: uno base per principianti e uno intermedio, pensato per chi ha già svolto esperienze formative in questo campo.
I corsi non sono professionalizzanti e i partecipanti non ricevono alcuna borsa-lavoro: i costi per la realizzazione del progetto sono sostenuti dal Consorzio l’Arcolaio.

La rassegna prende slancio dal successo ottenuto dalla prima edizione, svoltasi tra febbraio e giugno 2019.
Il corso di sfoglia – riservato a sole donne – si svolge il sabato mattina dalle 10 alle 13 e dura 6 settimane a partire dal 16 novembre. 8 posti sono riservati richiedenti o titolari di protezione, 4 a persone individuate dalla Caritas di Bologna. La partecipazione è aperta a studentesse e residenti del quartiere. Il corso è tenuto da una sfoglina professionista ed è prevista la presenza di un’operatrice sociale. Le partecipanti possono usufruire di un apposito servizio di baby-sitting, incluso nel corso.
Entrambi i laboratori di pizza – base ed intermedio – si svolgono tra il 21 novembre e il 14 dicembre. Tenuti da un pizzaiolo professionista, prevedono la partecipazione di un operatore sociale e sono aperti al coinvolgimento di esterni.
Il laboratorio base, che si tiene giovedì e venerdì dalle 16 alle 18 e sabato dalle 10 alle 12, prevede la partecipazione di 8-10 richiedenti o titolari protezione più uno o due studenti universitari.
Il laboratorio intermedio, che si svolge giovedì e venerdì dalle 18 alle 20 e sabato dalle 12 alle 14, prevede la partecipazione di 7-8 richiedenti o titolari protezione  più uno o due studenti universitari.
Tutte le attività si svolgono presso il centro sociale TPO di via Casarini 17/4.

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your Name:*

Your Website

Your Comment